Sanremo

389cc1ed3a.jpg
Le ville e i giardini

Le Ville e i Parchi storici della Città di Sanremo sono frutto di quel prestigioso periodo d’oro, conseguente all’espansione turistica della città a partire dal 1870. Si tratta di un’eredità di prestigio che riunisce in sé tutti i caratteri distintivi nel suo divenire storico. 

L’influenza straniera e le particolari condizioni climatiche del territorio hanno permesso l’acclimatazione di moltissime specie esotiche.  Gli spazi destinati al verde pubblico presentano eleganti palme, ulivi secolari, ficus monumentali, rari Encephalarthos. Alcune di queste piante sono vere e proprie rarità botaniche e testimonianze viventi che ci parlano del prestigioso passato della Sanremo dell’800 e di inizio del secolo scorso. La gestione dei parchi e giardini pubblici ha in questi ultimi anni incrementato l’attenzione, la cura e il potenziamento delle presenze botaniche, ricercando una qualità che, nel suo complesso, possa affermare maggiormente il prestigio della città. I parchi storici non sono solo qualcosa lasciato da quelli venuti prima di noi.  Passeggiando nei nostri parchi, ci si trova circondati da piante che provengono dai più lontani continenti e sono la più sincera testimonianza del meraviglioso clima che ha fatto la fortuna di Sanremo e della Riviera dei Fiori.

Maggiori info: Sanremo

La gastronomia

A tavola si incontrano il mare e la terra, il pesce e le verdure. I caratteri distintivi di questa raffinata quanto semplice realtà sono facilmente individuabili: 

• la varietà: non predomina un solo tipo di prodotto o di ingrediente, ma si spazia dal pesce alla verdura, alle carni fino alle torte salate e dolci, senza soluzione di continuità; 

• si realizza l’incontro fra sapori di mare e sapori di terra, in ossequio alla stessa immagine della città; 

• l’evoluzione di piatti di tradizione medievale si realizza nell’incontro con i “nuovi” prodotti di origine americana, faticosamente ma definitivamente accolti nel corso dell’Ottocento; 

• il condimento principale è l’olio extravergine di oliva di varietà “taggiasca”, cultivar dominante nella zona; 

• l’inserimento a pieno titolo nell’ambito della cultura gastronomica mediterranea; 

• un tocco interregionale e internazionale, in rapporto ai continui scambi commerciali e culturali sia con l’area padana in Italia, che con tutte le coste del Mediterraneo ed il Nord Europa.

Sanremo-Villa-Nobel.jpg
54c9f4bbfb5ab96dd7000219.jpg
Sanremo_giardini villa Ormond_02.jpg
Il santuario dei cetacei

Sanremo e la Riviera si trovano nella posizione ideale per andare alla scoperta di una magica distesa marina dove, nei mesi caldi, si danno appuntamento migliaia di cetacei.

Questi incredibili mammiferi marini sono protetti da una convenzione internazionale, che riguarda un’ampia area compresa fra Corsica, Liguria e Francia meridionale. È facile spingersi al largo e osservare dal vivo queste specie protette, nel pieno rispetto delle regole e dell’ecosistema. Di sicuro ci si imbatterà in delfini e stenelle, balzeranno fuori dall’acqua, per giocare vicino alla barca. Se si è fortunati, si potrà scorgere la placida mole dell’imponente Balenottera Azzurra, con i suoi 25 metri, la balena più grande del mondo. Oppure si vedrà la coda rialzata di un capodoglio che si getta a capofitto nelle profondità marine alla ricerca dei calamari giganti, il suo cibo preferito. Si potranno anche incontrare esemplari più rari o curiosi, uno zifio o un gruppo di grampi con i loro dorsi striati. E ogni giorno saranno emozioni irripetibili.